I
 

Riferimenti pedagogici  

  La progettazione del percorso formativo per baby sitter che qui di seguito descriveremo rispecchia la metodologia da noi applicata in tutti questi anni nella realizzazione di progetti educativi rivolti alla prima infanzia.

In particolare abbiamo sempre utilizzato come modello di riferimento i principi della scuola inglese della Tavistok, traendo anche spunto dalla teoria psicologica dello sviluppo infantile secondo il pensiero di W.Winnicott.

La metodologia dell’osservazione psicanalitica “Infant Observation” messa a punto alla Tavistock Clinic di Londra nel 1960 ha fra i suoi obiettivi anche quello di avviare, attraverso l’osservazione di bambini tra zero e due anni, un processo che porti ad un intervento educativo intenzionale caratterizzato da un’esperienza emotiva di apprendimento.

Questa metodologia si è diffusa in tutto il mondo adattandosi allo studio dei bambini nei contesti più vari: asilo,  famiglia, ospedale…

Tale approccio è divenuto per noi strumento di formazione permanente poiché “atto a promuovere una visione binoculare del singolo intervento educativo in qualsiasi contesto lo si svolga”.(Bion 1962/Sandri 1994).

L’operatore, nell’agire educativo, acquista così la capacità di guardare con un occhio ciò che accade all’esterno di sé tra il bambino e l’ambiente familiare e con l’altro ciò che accade all’interno di sé come osservatore attivo.

La baby sitter dovrà inoltre divenire un operatore… 

  • capace di maternage per aiutare e sostenere il piccolo ad evolvere nel suo quotidiano
  • presente, attento e capace di giocare perché “per essere capaci di giocare, i bambini hanno bisogno che qualcuno giochi con loro; per passare dalla dipendenza da sostegni tangibili e tranquillizzanti alla fiducia in trasformazioni mentali, le immagini, le memorie, i pensieri (Tustin 1990);
  • capace di sguardo globale, per vedere il bambino nei suoi movimenti, nelle sue tensioni, nei suoi ritmi, nei suoi schemi espressivi;
  • rispettoso, dei tempi individuali con pazienza e senza spinte anticipatorie poiché le risposte che devono essere date agli eventi sono di cura;
  • descrittivo, sempre in positivo per poter offrire/restituire al bambino una lettura chiara delle situazioni, delle regole e delle emozioni.

 

Obiettivi generali del progetto

 Come condiviso con  il Comune di Bologna gli obiettivi generali del progetto sono i seguenti:

 Per le famiglie

  • Facilitazione nel reperimento di baby sitter qualificate

 Per le baby sitter

  • Opportunità formativa qualificata
  • Raggiungimento della consapevolezza del ruolo di baby-sitter
  • Aumento della competenza relazionale sia tra adulto e bambino che tra adulti
  • Conoscenza tecniche di base in ambito  pedagogico – psicologico – sanitario
  • Nozioni e strumenti specifici per favorire e stimolare il gioco e la creatività
  • Inserimento in un gruppo di riferimento professionale che permetta scambio di esperienze, che offra occasioni di riflessione e aggiornamento, che fornisca collegamenti con le risorse cittadine indirizzate ai bambini e alle famiglie.

Requisiti  per l’accesso

Età minima   18 anni                massima 60 anni
titolo di studio scuola dell’obbligo









Modello organizzativo




Si articola su tre moduli:
lezioni tematiche   n. 30 ore
tirocinio

formazione/supervisione
n. 10 ore

n. 10 ore

Al termine di questi due primi moduli verrà attuato un momento di verifica e selezione dei corsisti.

Chi avrà superato la fase selettiva riceverà un attestato di partecipazione al corso e potrà  accedere al terzo modulo: 

Incontri di riflessione e approfondimento condotti, a seconda dei temi trattati,  da esperti competenti   n. 10 ore.   

Tirocinio

Il tirocinio, per un totale di 10 ore, dovrà essere svolto in due diverse giornate presso un asilo del Comune di Bologna entro il termine delle lezioni teoriche previste

Il tirocinante sarà affiancato da un’educatrice che svolgerà il ruolo di Tutor.

L’esperienza dovrà essere rivista all’interno del gruppo classe con la Docente dell’Area Pedagogica.

 

Valutazione e selezione 

  • Sarà  effettuata collegialmente dai docenti del corso analizzando le prove scritte sostenute al termine di ogni lezione.

  • In caso di esito positivo, verrà rilasciato un attestato di partecipazione e  sarà possibile iniziare a svolgere l’attività di baby sitter

  • Non potranno sostenere la prova finale coloro che avranno superato il 20% delle assenze

Per chi avrà superato la prova selettiva, indipendentemente dal fatto che stiano o meno lavorando, il percorso formativo proseguirà attraverso incontri condotti dai docenti di tutte le aree e volti a rielaborare le esperienze incontrate, ad approfondire alcuni contenuti tematici, a riflettere insieme su difficoltà e dubbi emersi nel corso del lavoro, sulle strategie per superarli, per rinforzare e consolidare gli aspetti positivi.

 

Iscrizione e Costo

Il costo del corso formativo comprenderà:

Quota Associativa

10 sessioni di lezioni teoriche con visione di filmati e simulate

10 ore di tirocinio

10 ore di Supervisione e formazione permanente

 

Materiale cartaceo e audiovisivo

Mappatura della città sulle principali risorse educative presenti sul territorio

Scheda tecnica per le necessarie informazioni sugli inquadramenti contrattuali possibili.

Pubblicazione del profilo personale sul sito www.tatasystem.it

 

 

Sede del corso

Il castello Incantato - Via Giulio Marco Bigi, 8/b - Bologna
Arci Benassi - Viale Cavina 4 - Bologna


 
 Associazione Culturale "Il Nido sull'Albero" - P.IVA 02392291205
 TATASYSTEM - per informazioni:  info@tatasystem.it -
  Site Map